Categorie
Repertorio Repertorio completo

Ermenegilda

Ci piace immaginare che qualche anno fa, a Valfurva, ci fosse una ragazza giovane, determinata e innamorata del proprio giovane.

Ma ora come allora le tentazioni si aggirano per la valle e un signore anzianotto e ricco le si avvicina per farle la corte… Le dice d’aver così tanti denari da comprar persino la luna: Ermenegilda rifiuta ben 3 volte.

L’uomo per la disperazione vuole morire annegato in un lontano mare, ma la giovane ragazza è furba e intelligente: lo convince ad andar per il mondo a cercare il suo vero amore così sarà felice sia in terra, sia in cielo.

Ermenegilda sei bella, mi piaci,
che il dì mi sembri una gemma preziosa,
Ermenegilda vuoi esser mia sposa,
Ermenegilda mi devi tu amar.

No, non ti voglio no perché tu sei vecchio,
perché tu sei vecchio e sei duro d’orecchio,
io tengo un giovine più bello e fecondo
e tu buon vecchio abbandona il pensier.

Ma io sono ricco, o Ermenegilda,
tengo denari da comprar la luna.
Se tu mia cara vuoi questa fortuna
stringila forte con caldo di man.

No, non ti voglio no perché tu sei vecchio,
perché tu sei vecchio e sei duro d’orecchio,
io tengo un giovine più bello e fecondo
e tu buon vecchio abbandona il pensier.

Ma io sono ricco, o Ermenegilda,
tengo denari da comprar la villa.
Se tu mia cara vuoi questa fortuna
se no nel mare mi vedi annegar.

No, no nel mare, non devi annegare,
ma andar pel mondo cercando la bella:
tu potrai fare l’amore con quella
e poi felice sarai su nel ciel.

E poi felice sarò su nel ciel.
Sarai su nel ciel.

You don't have permission to access this content