Categorie
Repertorio Repertorio completo

Deus ti salvet Maria

Deus ti salvet Maria (noto anche semplicemente come Ave Maria sarda) è un canto devozionale appartenente alla tradizione sarda.

È una pregadoria liturgica scritta nel XVIII secolo dal poeta Bonaventura Licheri, originario di Neoneli, formatosi presso i padri gesuiti di Cagliari e Sassari.

Deus ti salvet, Maria,
chi ses de gràtzia plena.
De gràtzias ses sa vena
e i sa currente.

Su Deus onnipotente
cun tegus est istadu.
Pro chi t’at preservadu
Immaculada.

Beneita e laudada,
subra a totu gloriosa.
Mama, fiza e isposa
de su Segnore.

Beneitu su fioree
frutu de su sinu.
Gesus, fiore divinu,
Segnore nostru.

Pregade a Fizu bostru
pro nois pecadores,
chi totu sos errores
nos perdonet.

E i sa gràtzia nos donet
in vida e in sa morte.
Ei sa dìciosa sorte
in Paradisu.
Dio ti salvi Maria,
che sei piena di grazia:
di grazie sei insieme fiume
e sorgente.

Il Dio onnipotente,
con te è (sempre) stato;
perciò ti ha preservato
Immacolata.

Benedetta e lodata,
sopra a tutti gloriosa:
Mamma, Figlia e Sposa
del Signore.

Benedetto il Fiore
che è frutto del tuo seno:
Gesù fiore divino,
Signore nostro.

Pregate al Figlio vostro
per noi peccatori;
affinché tutti gli errori
a noi perdoni.

La sua Grazia ci doni,
in vita e nella morte;
E la felice sorte
in Paradiso.
Categorie
Repertorio Repertorio completo

Tranta sold

You don’t have permission to view the content

Categorie
Repertorio Repertorio completo

La Gigia l’è malada

You don’t have permission to view the content

Categorie
Repertorio Repertorio completo

La Santa notte

You don’t have permission to view the content

Categorie
Repertorio Repertorio completo

La bella al molino

La bella è andata al mulino per far macinare il grano e mentre la mola girava, il mugnaio le ha detto qualche parolina; e la bella tornata a casa, era tutta infarinata. Mulino galeotto… (Coro ANA Milano)

E lai bela la va al mülin la va al mülin per möle.

Mülinè, v’nime a dürvì o v’nì dürvì la porta.

O lai bela v’ni ‘sì cun mi, ch’i v’dia ‘na parola,mentre ‘l mülin a möla.

E lai bela l’è ‘ndaita a ca’; l’era tüta ‘nfarinà.

E lai bela la va al mülin.

Categorie
Repertorio Repertorio completo

Jingle Bells

Jingle bells, jingle bells,
jingle all the way,
bello è andare col cavallo
sulla neve bianca.

Jingle bells, jingle bells
jingle all the way,
scivolando con la slitta
nel silenzio andiam. 

Nella notte santa
s’ode da lontano
l’eco di campane
din don din don dan. 
 
Canteremo insieme
al suon dei campanelli
augurando a tutti
un lieto e buon Natal.

Jingle bells, jingle bells
jingle all the way,
con le briglie fra le mani
tra gli abeti bianchi, 

Jingle bells, jingle bells
jingle all the way,
sa il cavallo dove andare 
lungo il suo sentier.

Nella notte santa
s’ode da lontano
l’eco di campane
din don din don dan. 
 
Canteremo insieme
al suon dei campanelli
augurando a tutti
un lieto e buon Natal.

Categorie
Repertorio Repertorio completo

E tuti i vòl la Gigia

Questo canto proviene dal Trentino. Ci racconta la storia della Gigia, una giovane e bella ragazza che con il suo aspetto e carattere non sfuggiva di certo allo sguardo dei compaesani.
Quindi tutti volevano la Gigia, ma nessuno a tal punto da sposarla, così si decise metterla al lotto.

Il designato marito fu un certo Gigeto che, come si intuisce nell’ultima strofa, trovò un modo tutto particolare di volerle bene.

You don't have permission to access this content
Categorie
Repertorio Repertorio completo

Stelvio

L’allegro gorgoglio
del Braulio tra le foglie
riscrive l’armonia
d’una canzone nuova.
La neve che si scioglie
lo Stelvio si rinnova.
La neve che si scioglie
lo Stelvio si rinnova.

Tra cielo e Paradiso
fra prà di stelle alpine
ne coglieremo alcune
da metter sul tuo cuore.
Ne coglieremo alcune
da metter sul tuo cuore.

E anche in quel tuo libro
i fiori che t’ho dato
l’anemone citrina,
la stella mia di lana.
La neve che si scioglie
lo Stelvio si rinnova.
La neve che si scioglie
lo Stelvio si rinnova.

Tra pagine segrete
col blu d’una Genziana
ne coglieremo alcune
da metter sul tuo cuore.
Ne coglieremo alcune
da metter sul tuo cuore.

Fanciulla vien con me
su per i prati in fior.
Lo Stelvio è una culla
d’amore per l’Amor.

You don't have permission to access this content
Categorie
Repertorio completo

Spazzacamino

You don’t have permission to view the content

Categorie
Repertorio Repertorio completo

Oi sonador

Oi sonador sonà pur bene
oi sonador sonà pur bene
oi sonador sonà pur bene
che da mi e che da mi saré pagà.

La ga vendù la camiciola
la ga vendù la camiciola
la ga vendù la camiciola
per pagar per pagar ‘l sonador

La ga vendù la petorina
la ga vendù la petorina
la ga vendù la petorina
per pagar per pagar ‘l sonador.

La ga vendù ‘l brentom dei cràoti
la ga vendù ‘l brenton dei cràoti
la ga vendù ‘l brenton dei cràoti
per pagar per pagar ‘l sonador.

da “Canti popolari trentini raccolti da Silvio Pedrotti”
Piazzo (Vallagarina), 1970 – Enrico Oberosler.

You don't have permission to access this content